Chronicles of Athas

Arrivo ad Hidden Village

Anno 501 del Calendario dei Re, 1° mese, 3° giorno
Dopo aver lasciato la città di Raam, la squadra ribelle si dirige verso Hidden Village. Per evitare l'Agonia Cremisi, viaggiano solo dopo il tramonto. La prima tappa è il villaggio indipendente di Shazlim, dove si fermano e fanno rifornimento di cibo e acqua. La seconda tappa del viaggio è la città-stato di Urik, dove Karam li informa che, in città, tutto procede come di norma, dunque Ray e Namyr non erano diretti ad Urik. La squadra ribelle si dirige quindi ad Hidden Village.

Qui, Cyrus scopre che il villaggio è stato ridotto in pessime condizioni dalle tempeste. Il borgomastro, il saggio Ammonet, è vecchio e pieno di acciacchi, ma aiuta il gruppo a raggiungere il loro vero obiettivo. Dopo essersi scontrati con dei Dustblight, i ribelli arrivano al famigerato ingresso del Tempio del Fuoco, dove il temibile guardiano li attende. La leggenda dell'inaccessibilità del Tempio e dell'invincibilità del suo Guardiano saranno ora messe alla prova. Eccetto la spedizione del capitano Karim, nessun ribelle prima di loro è mai riuscito in un'impresa del genere.

View
Il ritorno di Ray a Raam

Anno 500 del Calendario dei Re, 12° mese, 26° giorno
Dopo un breve periodo di relax in cui i ribelli giocano a dadi con Ugo (vincendo la scommessa) e organizzano una serata speciale per la sua locanda, inizia l'operazione ribelle. Redus si traveste da Ray e s'infiltra nel palazzo, ma la copertura non regge e viene immediatamente smascherato dal Re-Stregone, che tuttavia lo lascia in vita. Quando si riprende, Redus vede il vero Ray Desertstorm, che intrattiene un peculiare discorso con Namyr ed i tre mezzi-draghi. Il Ritorno di Ray coglie tutti di sorpresa. Dopo rapidi scambi di battute, Namyr e Ray volano via, verso una destinazione ignota ed il governo di Raam spetta a Saif, il mezzano. Riunitisi assieme a Karam, i ribelli valutano le diverse opzioni a loro disposizione: propendono per restare a Raam e risolvere lì la situazione, mentre Karam partirà verso Urik. Date le circostanze, Albrecht viene nominato capitano di una nuova cellula ribelle da Karam. Nonostante l'obiettivo immediato sia risolvere la questione di Raam, i ribelli intuiscono che le risposte alle loro domande giacciono nel Tempio del Fuoco, l'obiettivo finale della loro missione.

View
Lo scontro con Sheik

Anno 500 del Calendario dei Re, 12° mese, 25° giorno
Consegnati i documenti a Mazhar, i ribelli completano la prima missione affidata loro da Karam. La parte difficile è convincere ora le tre restanti casate. Durante una notte, qualcuno stava pedidando il giudice; al ritorno, i ribelli si scontrano contro Sheik ed i suoi scagnozzi. Sheik è un avversario temibile, singolarmente più forte di ciascun ribelle, ma l'unione fa la forza ed i ribelli riescono a contrattaccare. D'improvviso, Raoh ferma lo scontro e rimprovera Sheik per aver fatto accuse infondate ed averli attaccati. Karam suggerisce di utilizzare l'accaduto a vantaggio dei ribelli, che però ancora non sanno chi sia il padre di Sheik. Potrebbe essere Zoltan Dragonbreath oppure il misterioso Amit Blacksnake, ex-direttore dei servizi di spionaggio di Raam. Infine, scoprono che le due casate maggiori - Drago e Serpente - discendevano anticamente dai figli del Re-Stregone. Il loro sangue, riunitosi nella figura di Sheik, contiene ancora poteri della Magia dei Draghi. Tuttavia, l'assassinio del patriarca della Spada - da cui tutto è partito - resta ancora avvolto nel mistero.

View
Incipit
Arrivo a Raam

Anno 500 del Calendario dei Re, 12° mese
Mascherati tra la folla come mercanti di tappeti, i cinque ribelli della squadra dell'Asherati Amahapar Habah, ovvero l'Azurin Albrecht Grimnar, il nano Crack Sandbolt, lo Xeph Cyrus Cromlin, lo gnomo Dirk Frizzlepocket, e l'umano dai tratti insoliti Redus, riescono ad infiltrarsi nella città di Raam. Grazie al celebre "trucco dei pacchi", portano anche l'equipaggiamento. Il loro obiettivo è scoprire la verità su quanto è accaduto alla squadra Thri-Kreen di Chak-tha a seguito della spedizione al Tempio del Fuoco. Si stabiliscono in una locanda dei bassifondi, The Skinned Crodlu, il cui proprietario, Ugo Al-Barakh, è un omone grosso, grasso e simpatico. Dopo aver ottenuto il permesso da Bassam Ahmad, entrano nei Giardini Reali.

Nel Museo dell'Arte di Raam, meglio noto come La Piramide, conoscono l'affascinante Cleopatras Khepri ed Albrecht riesce a comprare un Thri-Kreen ribelle, Tak-tha. Quest'ultimo non ricorda molto, è stato probabilmente drogato e successive analisi mostrano segni di flagellazioni alla schiena.

Vari altri eventi accadono in città: una Donna Misteriosa viene vista al mercato, Bassam viene salvato (con un trapianto di fegato) da Cyrus, una donna dallo stesso aspetto viene poi avvistata a seguito dell'omicidio del patriarca della casata della Spada, avvenuto alla Sfinge, nei Giardini Reali. I ribelli riescono ad entrare in contatto con Umarah Al-Shamrani. Umarah possiede degli strani manoscritti, difficili da decifrare in dettaglio ma il cui messaggio di fondo è comprensibile, il cui autore sembra essere il Viandante del Deserto. Infine, Umarah indirizza i ribelli dal figlio mezzo-drago del Re-Stregone, Karam Sandsnake.

Karam racconta loro un peculiare fatto avvenuto tre anni prima, in occasione della Festa dell'Aria: lo scontro al palazzo per opera della Lama del Deserto, Ray Desertstorm. L'ipotesi che il visir, Yazid Al-Mahid, sia il vero Re-Stregone, perde di credibilità a seguito di tali scoperte. Infine, Karam propone un metodo per salvare Chak-tha, il cui primo passo consiste nel rendersi amici della Casata del Serpente.

Dopo aver dato spettacolo nell'Arena, con vittoria di Crack, i ribelli entrano in contatto con il giudice Mazhar Blacksnake (Tak-tha ricorda di esser stato processato da lui). Mazhar affida loro una missione: entrare in possesso di una copia dei documenti privati della Casata del Drago. I ribelli vanno alla festa organizzata da tale casata, Crack con dei vestiti da cortigiano di qualità eccezionale, cuciti da Fayza Al-Sarraf. Qui entra in scena Dirk, che, sfruttando la distrazione regalata da Crack, scassina la serratura e memorizza i documenti, mentre Albrecht va a letto con Cleopatras; Cyrus e Redus hanno un po' di rogne con la milizia locale (ma alla fine risolvono tutto).

Tuttavia, Dirk ha rischiato di mandare tutto all'aria quando è entrato nella Sala Conferenze, dove ha visto riuniti: Mazhar, il patriarca Zoltan Dragonbreath, Dabir Whitesun, l'erede della casata della Spada, il temuto Raoh Sandblade, ed infine Sheik Dragonsnake. Sheik ha visto lo gnomo fin dall'inizio, bisbigliando qualcosa nell'orecchio di Raoh, che ha annuito. Grazie all'intervento di Mazhar e ad una messa in scena, Dirk è stato lasciato andare. Tuttavia, Dirk ha visto che Sheik non ha mai cambiato espressione e, per un attimo, ha sudato freddo: Sheik non ha creduto minimamente al raggiro, ma stranamente è stato al gioco, così come Raoh.

La festa finisce, la notte scivola via ed il Sole Cremisi sorge su Raam.

View

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.